Isole Cook

La "Polinesia Neozelandese", nuova definizione delle Isole Cook, vi aspetta con la dolcezza del suo clima, la bellezza delle sue lagune, il candore delle sue spiagge e la spontaneità dei suoi abitanti. Un arcipelago le cui isole più note, Rarotonga e Aitutaki, sono solo il punto di partenza per scoprire un vero paradiso tropicale. Verdi isole vulcaniche e sorprendenti atolli vi incanteranno e l'atmosfera romantica sarà la cornice più adatta per un "sì" fuori dal comune o una luna di miele davvero indimenticabile. La spiaggia di One Foot Island ad Aitutaki è stata definita la più bella di tutto il Pacifico ed è raggiungibile anche con escursioni giornaliere da Rarotonga (ma è un peccato non approfittare per un soggiorno qui). L'ospitalità sorprende con la bellezza delle strutture e l'efficienza di un servizio sempre attento e discreto. Per voi boutique hotels e resort esclusivi, oltre alla possibilità di avere la propria lussuosa villa privata di fronte al mare da affittare. Le attività? Dolce far niente oppure tanto sport, trekking nella giungla a piedi o in quad, diving, vela, pesca etc. per poi la sera incontrare i locali (ovviamente pazzi per il rugby) nei numerosi pub e ristoranti dove provare la "Nightlife" del Pacifico. Per i viaggiatori alla ricerca di suggestioni e luoghi "off the beaten tracks": le isole di Atiu e Mangaia sono tutte da scoprire, e la presenza di un mare fantastico risulta essere solo un fatto marginale!

I nostri Tour

Tour Western Emotions

Tour Western Emotions

La Polinesia neozelandese

La Polinesia neozelandese

Esplorando le isole cook

Esplorando le isole cook

Romantico sud pacifico

Romantico sud pacifico

Notizie Utili

Per l’ingresso nelle Isole Cook è necessario il passaporto con una validità residua di almeno sei mesi oltre la data di rientro riportata sul biglietto aereo internazionale. Non è richiesto il visto per soggiorni turistici di massimo 31 giorni. Importante: se il volo prevede il transito negli Stati Uniti è richiesto il passaporto a lettura ottica e l'autorizzazione al viaggio (Esta) ottenibile on line sul sito https://esta.cbp.dhs.gov/ Se il volo prevede il transito in Nuova Zelanda è necessario il visto d’ingresso (ETA) che si può facilmente ottenere tramite il sito internet governativo www.immigration.govt.nz/ inserendo i dati richiesti (si dovrà caricare anche una foto).

Non occorre, né si consiglia, alcuna vaccinazione; il livello igienico è ottimo e si può consumare tranquillamente qualsiasi cibo o verdura.

-10 ore rispetto all’Italia che diventano -11 quando è in vigore l’ora legale italiana. Le isole Cook non applicano l’ora legale.

La valuta ufficiale è il dollaro neozelandese. Dollaro americano e euro possono essere cambiati in banca ed anche nei maggiori alberghi, soprattutto a Rarotonga e Aitutaki. Le principali carte di credito vengono comunemente accettate.

La corrente elettrica è di 240 volt. Le prese locali non sono uguali alle nostre (presentano tre fori piatti) e quindi è necessario l’utilizzo di un adattatore.

Poiché queste isole si trovano a sud dell’equatore le stagioni sono idealmente opposte a quelle italiane: il periodo ritenuto migliore climaticamente (ideale per il caldo non eccessivo e l'assenza di piogge) è quindi la stagione più fresca e secca che va da maggio a ottobre, al contrario dei nostri mesi invernali che presentano un clima più caldo e più umido. Il clima è tropicale (quindi con minime probabilità di tifoni da novembre ad aprile) con possibili brevi acquazzoni tra dicembre e marzo; la temperatura media varia fra i 25 gradi di agosto e i 29 gradi di febbraio, mentre la minima notturna non scende mai sotto i 18 gradi.

Leggero ed estivo per tutto l'arco dell'anno. Benché la parola d'ordine nel modo di vestire sia massima semplicità e abiti informali, è gradito un abbigliamento decoroso quando si visitano villaggi e durante le funzioni religiose. Nelle aree comuni e sulle spiagge, il nudo e/o il topless è vietato, per non offendere la popolazione locale. È sempre prudente avere con sé un maglione o giacca leggera per gli ambienti dotati di aria condizionata e per le serate fresche. Non si dimentichino, inoltre, crema solare con alta protezione, costume da bagno, cappello, occhiali da sole e scarpette per camminare sul reef.

L'inglese è la lingua ufficiale, il maori viene utilizzato soprattutto nei villaggi.

La più diffusa è la cristiana (presbiteriana, cattolica, Avventisti del Settimo Giorno, Mormoni).

Per telefonare alle isole Cook è necessario comporre lo 00682 seguito dal prefisso della località e dal numero desiderato. Per chiamare in Italia potete valutare la possibilità di acquistare una scheda Vodafone Cook con un numero locale, consigliamo comunque di contattare il vostro gestore di telefonia mobile prima della partenza. Nei principali alberghi e resort è disponibile la connessione Wi-Fi.

Il pesce è - come in ogni isola del Pacifico - l'elemento base della cucina indigena: grigliato, marinato con succo di lime, crudo con salse a base di latte di cocco (ikamata), oppure cotto con patate dolci e tuberi cotti nell'umukai (il forno tradizionale scavato nella terra). Tra i piatti tipici anche il frutto dell'albero del pane farcito (angakuruakakiia) e il budino di pane (poke). La carne e la maggior parte dei prodotti alimentari sono importati dalla vicina Nuova Zelanda, quindi è possibile trovare cibo internazionale. Sull'Isola di Atiu esistono ancora i "Tumunu", ovvero le cerimonie di consumo di birra locale che comprendono musiche, preghiere e brevi discorsi di ogni partecipante, una tradizione colorita ed esilarante!

Ambasciata d’Italia non presente nel Paese. È competente l’Ambasciata d’Italia a Wellington – Nuova Zelanda
34-38 Grant road, Thorndon
Telefono +64 4 4735339
E-mail wellington.servizio@esteri.it (per emergenze)
Cellulare di emergenza: +64 (0) 27 4448259

TOURS SERVICE SRL - Via Salaria, 452 - 00199 Roma 

Tel. +39 06 69.90.900 / Fax +39 06 67.82.406 

Partita IVA: 01112921000 / Codice Fiscale: 02759770585

Registro Imprese di Roma N.02759770585 / Rea 414958 / Capitale Sociale Euro 100.000 i.v.

Tours Service aderisce al Fondo di Garanzia NOBIS Compagnia di Assicurazioni Spa